Piano del MIT per la crescita: incentivi per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica

Il MIT (Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti) ha iniziato la discussione della proposta di legge “Provvedimento di urgenza in materia di infrastrutture e trasporti”.
Il provvedimento, sviluppato in 20 articoli, propone l’approvazione  del bonus del 55% relativo agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici e  un potenziamento dell’ aliquota dal 36% al 50% per le ristrutturazioni edilizie, raddoppiando anche il tetto di spesa previsto dai 48.000 euro a 96.000 euro.

Una disegno di legge che sottolinea l’importanza strategica del comparto dell’edilizia per la crescita del Paese in un momento critico per l’economia italiana e internazionale.
La proposta, approvata dal ministro Passera, verrà poi discussa assieme ai responsabili del dicastero dell’Economia in tempi molto stretti, poiché il Governo ha intenzione di varare questi provvedimenti entro al massimo la prossima settimana.

Secondo il MIT un intervento del genere può portare concreti vantaggi per la ripresa del settore: secondo l’indagine commissionata dal ministero , infatti, il potenziamento dell’aliquota sulle ristrutturazioni può portare ad un aumento di indotti fino a 43,7 miliardi di euro per il 2013 per gli interventi previsti. Inoltre, l’approvazione dei bonus per gli interventi di riqualificazione energetica, consentirebbe un incremento di gettito 49,2 mld nel 2013, per arrivare al 2017 a 586,3 miliardi.

Queste proposte, assieme al tema scottante dell’esenzione IMU, il ripristino dell’Iva sulle cessioni e sulle locazioni e il cosiddetto Piano Città saranno inserite con molta probabilità nel decreto legge per la crescita che il Governo vuole approvare in settimana.

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet