Italiani e casa: rifugio sicuro fra calo di investimenti e nuove riforme

There’s no place like home, e gli italiani lo sanno bene.
Secondo uno studio effettuato dalla
compagnia inglese di consulenze finanziarie Schroders, e pubblicato da Il Corriere della Sera, la casa rappresenta ancora il bene di rifugio per eccellenza.

Nonostante le preoccupazioni per la crisi e la recessione, l’investimento immobiliare rappresenta ancora la soluzione più sicura per ipotesi di investimento: per il 36% degli intervistati l’acquisto di un immobile è ancora considerato come una mossa sicura, mentre nel 2011 era una strategia ritenuta valida e fruttifera solo dal 23% degli intervistati.
Un dato interessante che però si scontra con la realtà: nel 2011 si è registrato un calo del 3,2% degli investimenti nel mercato delle costruzioni e per tutto il 2012 gli esperti prevedono un mantenimento della flessione attorno al – 2,5%.

Nonostante i dati e le previsioni negative, gli italiani credono che “il mattone” sia ancora un porto sicuro e ciò si riscontra anche nel settore del recupero e della riqualificazione residenziale privata che dal 2010 a oggi registra andamenti positivi.

Inoltre è notizia di ieri che entro fine luglio  il disegno di legge “Casa di Qualità” dovrebbe ottenere il via libera dal Senato e ottenere dunque l’approvazione definitiva.
Il DDL prevede  sconti sull’Imu e sugli oneri di urbanizzazione per chi certifica la propria casa attraverso l’introduzione di un “vero e proprio marchio di qualità” che certifichi la riduzione dei consumi energetici e il miglioramento del comfort abitativo con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’edilizia residenziale.

Se approvato, il disegno di legge introdurrà una serie  di detrazioni e agevolazioni che potrebbero indurre ad aumentare gli investimenti nel settore edile e della riqualificazione energetica.

Una proposta che, assieme al piano del MIT presentato qualche giorno fa, sottolinea l’importanza strategica del comparto dell’edilizia e delle costruzioni per il rilancio dell’economia del nostro Paese.

 

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet