Catasto, in vigore da oggi le nuove tariffe per accedere ai documenti

In vigore da oggi le modifiche sui tributi catastali per la consultazione dei documenti cartacei e su base informatica e della dichiarazione catasto fabbricati (DOCFA).
A stabilirlo è la nuova circolare n. 4 del 28 settembre 2012 dell’Agenzia del Territorio: dal 1° ottobre saranno esentati dal versamento del tributo catastale e ipotecario solo le persone fisiche per le visure relative ai beni propri. In tutti gli altri casi i tributi sono invece sempre dovuti, e vanno, per il catasto, da un euro in su. 

Nello specifico: per la consultazione dei documenti catastali cartacei si pagheranno 5 € per ogni richiedente e per ogni giorno o frazione di giorno; per la consultazione su base informatica il costo della consultazione per unità immobiliare sarà pari a 1 €.
Inoltre la consultazione per soggetto, per ogni 10 unità immobiliari, o frazione di 10 sarà di 1€. Per gli elenchi di immobili con estrazione di dati selezionati ed ogni altra consultazione, per ogni 10 unità immobiliari, o frazioni di 10 il costo sarà sempre di 1 €.

La norma prevede uno sconto del 10% se le consultazioni sono effettuate per via telematica e la possibilità di rilasciare i dati anche in formato elaborabile  allo stesso costo.

La circolare dell’Agenzia del Territorio chiarisce che l’accesso ai servizi di consultazione della banca dati catastale avviene gratuitamente e in esenzione da tributi, a patto che venga richiesto presso gli uffici in relazione a beni immobili dei quali il soggetto richiedente risulta titolare, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento. Una novità per questi soggetti riguarda il fatto che non si pagherà il tributo anche per l’ispezione ipotecaria.

Per le consultazioni ipocatastali a pagamento, viene concessa la riduzione del 10%, se effettuate telematicamente, mentre per la visura per immobile di atti cartacei si dovranno versare 5€ per ogni richiedente e per ogni giorno.
Per la consultazioni ipotecarie, è dovuto anticipatamente l’importo di 0,15 €  per ogni soggetto compreso nell’elenco.
In particolare, la consultazione catastale, in precedenza gratuiti per tutti, ora prevede per la visura il versamento di un euro per ogni identificativo e per ogni 10 unità immobiliari, nonché per ogni per ogni 10 unità immobiliari, nonché per ogni particella dei fogli di mappa.

(fonte Il Sole 24 Ore e EdilTecnico.it)

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet