Condominio: con la riforma approvata nuove regole per gli impianti

Parliamo ancora di condominio: è infatti stata approvata dalla Commissione Giustizia del Senato la Riforma del Condominio. Il provvedimento, varato in sede deliberante, attende la firma del Capo dello Stato e la pubblicazione in “Gazzetta Ufficiale”.

Fra le principali novità introdotte, oltre alle modifiche per la figura dell’amministratore (che resterà in carica due anni e dovrà rispondere a secondo precisi requisiti “di formazione e onorabilità”) ci sono aggiornamenti interessanti anche per una delle questioni più spinose e dibattute nelle estenuanti riunioni di condominio: il riscaldamento.

Secondo le nuove norme, ci si potrà staccare dal riscaldamento centralizzato solo in caso di oggettivi problemi tecnici dell’impianto comune, che non siano stati risolti dal condominio nell’arco di un’intera stagione di riscaldamento. A questo va aggiunto che la riforma rende più snella, grazie alla definizione di un quorum meno impegnativo,  la procedura per deliberare l’installazione di impianti di videosorveglianza e  di impianti per la produzione di energia eolica, solare o comunque rinnovabile, anche da parte di terzi che conseguano a titolo oneroso un diritto reale o personale di godimento del lastrico solare o di altra idonea superficie comune.

Impianti che potranno essere installati anche per singole unita’immobiliari, sia sul lastrico solare che su ogni altra idonea superficie comune, nonché sulle parti di proprietà esclusiva. L’assemblea, su richiesta dei condomini interessati, provvederà a ripartire l’uso del lastrico solare e delle altre superfici comuni, al salvaguardando le diverse forme di utilizzo previste dal regolamento di condominio.

Un’interessante opportunità per tutti i professionisti attivi nel settore della riqualificazione che grazie a queste novità e alla conferma delle detrazioni al 55% fino a giungo 2013 per questo tipo di interventi possono sviluppare nuove opportunità professionali.

EXITone grazie alla struttura del Business Network  garantisce grazie a una rete di professionisti qualificati, i Tutor dell’Immobile, garantisce un servizio completo di consulenza ai proprietari e amministratori di condominio per tutti gli interventi tecnici legati alla gestione e alla valorizzazione dei beni immobili. Grazie alla  rete di contatti, accordi e convenzioni condivisi con EXITone, il Tutor dell’Immobile può proporre a proprietari, gestori, amministratori soluzioni innovative come TINA – La “caldaia” che non inquina, una pompa di calore geotermica a doppio stadio ottimizzata per produrre calore fino a oltre 80°C con un bassissimo impatto ambientale.

Per maggiori informazioni sul Business Network EXITone e sulle attività che i Tutor dell’Immobile possono svolgere nei condomini, visita il nostro sito www.exitone.it/tutordellimmobile 

 

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet