Edifici pubblici, i lavori di manutenzione valgono 280 milioni

Da EdilPortale.com

La manutenzione degli immobili pubblici vale più di 280 milioni di euro. Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i quindici bandi del 16 gennaio 2013 con cui l’Agenzia del Demanio intende selezionare e stipulare accordi quadro con i soggetti che si occuperanno degli interventi.

Gli interventi di recupero del patrimonio pubblico saranno effettuati su tutto il territorio nazionale, ma sono suddivisi in quindici bandi in base al raggio d’azione di ciascuna direzione regionale dell’Agenzia del Demanio, che in qualche caso raggruppa due Regioni.
A loro volta, i bandi si suddividono in 63 lotti per 383 operatori.

I lavori di manutenzione coinvolgeranno più di 30 mila immobili pubblici. Gli interventi comprenderanno indagini delle strutture, scavi e reinterri, demolizioni e trasporti, bonifiche, coperture, opere murarie, opere di falegnameria, pavimentazioni, protezioni termiche acustiche, sistemazione del verde e sistemi per l’automazione.

Gli interessati dovranno presentare le offerte entro le ore 12 di lunedì 25 febbraio.

I bandi sono stati predisposti ai sensi della Legge 111/2011, (c.d. Manovra estiva), in base alla quale, per consentire la manutenzione e il censimento di immobili pubblici l’Agenzia del Demanio stipula accordi quadro riferiti ad ambiti territoriali predefiniti con società specializzate nel settore individuate mediante procedure ad evidenza pubblica.

Ricordiamo inoltre che, sempre ai sensi della Manovra estiva del 2011, è stato adottato il DM 8 ottobre 2012, che ha previsto la manutenzione programmata degli edifici utilizzati dalle pubbliche amministrazioni a partire dal primo gennaio 2013.

In base al decreto ministeriale, entro il 31 gennaio di ogni anno, le pubbliche amministrazioni comunicano all’Agenzia del Demanio le previsioni triennali degli interventi edilizi che prevedono di effettuare, differenziandoli in manutenzioni ordinarie e straordinarie.

Il decreto prevede anche l’istituzione di due fondi che saranno utilizzati per finanziare le due tipologie di interventi manutentivi.

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet