UE:ridurre i consumi degli edifici dell’80%

Dalla seduta dell’Europarlamento di giovedì 14 marzo è emersa la centralità della riduzione del consumo energetico negli edifici, “chiave di volta della politica energetica dell’Europa Unita”.

Dopo aver approvato l’Energy Roadmap 2050 proposta dalla Commissione, il Parlamento ha fatto richiesta per ridurre il consumo energetico degli edifici europei dell’80% entro il 2050, rispetto ai parametri di consumo del 2010.

Si tratta di un obiettivo già discusso e proposto dalla campagna Renovate Europe,un’iniziativa avviata da EuroACE (Alleanza europea di imprese per l’efficienza energetica degli edifici), nata per promuovere il rinnovamento edilizio degli edifici sul territorio europeo.

RINNOVAMENTO EDILIZIO”. Nella seduta della scorsa settimana, gli eurodeputati hanno formalmente invitato gli Stati membri ad adottare una serie di strategie di ristrutturazione edilizia a lungo termine secondo parametri di efficienza energetica, come già indicato nel mese di gennaio dalla Commissione ITRE (Industria, ricerca e energia). L’obiettivo, hanno spiegato, è quello di arrivare a dare maggiore solidità al mercato, una condizione necessaria al fine di liberare gli investimenti nel settore della ristrutturazione edilizia.

UN OCCHIO AI SISTEMI DI RISCALDAMENTO E RAFFREDDAMENTO. All’interno del rapporto, inoltre, l’Europarlamento ha richiesto di prestare una maggiore attenzione ai sistemi di riscaldamento e raffreddamento, osservando che questo settore rappresenta circa il 45% del consumo energetico finale in Europa. Infine un occhio alle energie rinnovabili, sottolineando l’importanza di quadri normativi stabili, sia su scala comunitaria che a livello nazionale. Il Parlamento ha poi espresso preoccupazione per i cambiamenti sempre più repentini effettuati dai singoli Stati sui meccanismi incentivanti per le rinnovabili. Per queste ragioni, la Commissione è stata espressamente invitata a monitorare la situazione e intervenire se necessario.

 

Fonte: Casa&Clima.com 

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet