Riqualificazione edilizia: più informazione per decollare

Su “Affari&Finanza” de La Repubblica, un interessante articolo (che potete leggere al termine del post) evidenzia come sia ancora poca diffusa l’informazione sui vantaggi concreti derivanti dagli interventi di riqualificazione energetica degli edifici; vantaggi che, grazie al regime fiscale agevolato introdotto dalle recenti normative, hanno riscontri significativi anche sulle tasche dei contribuenti.
Questo, secondo un recente sondaggio dell’IPSO commissionato da Domotecnica, è uno dei principali limiti alla diffusione delle cosiddette ‘case verdi’:  tre italiani su cinque ignorano che vi siano incentivi e che per tutto il 2013 le detrazioni equivalgono al 65% della spesa sostenuta.
Considerando che, stando agli ultimi rilevamenti di Legambiente, il 60% del patrimonio edilizio residenziale italiano è stato costruito fra il 1946 e il 1981, le emissioni di Co2 e i consumi energetici prodotti sono al di fuori di qualsiasi standard attuale e assai lontane dagli standard internazionali che accordi e normative europee ci raccomandano.

E’ dunque di importanza strategica porre attenzione non solo sulle politiche di incentivi, ma anche una maggior coinvolgimento dei vari attori della filiera delle costruzioni: progettisti, produttori di materiali e impianti, distributori, installatori e posatori.

Proprio per far fronte a questa esigenza, EXITone sta potenziando il proprio Network su due livelli:  da una parte i Tutor dell’Immobile, liberi professionisti che a seguito di un percorso formativo di specializzazione ‘esportano’ il business model EXITone sulla piccolo-media proprietà immobiliare, dall’altra una Rete di Imprese che condividono la mission EXITone  e individuano nei Tutor dell’Immobile dei progettisti qualificati per interventi di voli all’efficientamento energetico del patrimonio immobiliare esistente.

Le attività tecniche per l’efficientamento energetico hanno raccolto anche l’attenzione delle istituzioni locali, basti pensare che su 8mila comuni in mille hanno già finanziato progetti di innovazione in materia energetica e di sostenibilità in edilizia.

Oltre però all’innovazione dei prodotti è necessario il sostegno finanziario degli enti bancari. E anche su questo aspetto EXITone ha siglato un accordo con Harley&Dikkinson Finance  per la promozione di CREDITO CONDOMINIO, l’innovativo strumento finanziario che consente ad aziende, professionisti e amministratori di condominio di ottenere dei finanziamenti per lavori di manutenzione e riqualificazione.

Più incentivi e informazioni per far decollare le riqualificazioni_Affari&Finanza REP_071020131

 

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet