Partenariato pubblico-privato: le 100 FAQ aggiornate

A seguito delle recenti modifiche del Codice degli Appalti e del recepimento della direttiva europea 2014/23 sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, l’UTFP (Unità Tecnica Finanza di Progetto, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri) ha pubblicato la seconda edizione di “UTFP: 100 domande e risposte“, documento rivolto ai soggetti pubblici e privati interessati ad operare in Italia nell’ambito del PPP e della Finanza di Progetto.

Questa edizione, che arriva dopo quella del 2009, riporta gli aggiornamenti inseriti nelle nuove versioni del Codice dei Contratti Pubblici relativi a lavori, servizi e forniture (dal D.Lgs 12 aprile 2006, n. 163 fino alle  conversione del D.L. 21 giugno 2013, n. 69  – “Decreto del Fare”) e con gli adeguamenti richiesti dalla Direttiva 2014/23/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014 sull’aggiudicazione dei contratti di concessione entrata in vigore il 17 aprile 2014. Questa direttiva in  particolare si applica alle concessione di lavori o servizi il cui valore è pari o superiore a 5.186.000 euro e che introduce:

  • il principio di libera amministrazione delle autorità pubbliche nazionali, in base al quale esse possono decidere il modo migliore per gestire l’esecuzione dei lavori e la prestazione dei servizi per garantire in particolare un elevato livello di qualità, sicurezza e accessibilità;
  • la parità di trattamento e la promozione dell’accesso universale e dei diritti dell’utenza nei servizi pubblici;
  • la possibilità di definire i servizi d’interesse economico generale, (la direttiva esclude i servizi non economici d’interesse generale.

E definisce per “concessione”: 

 un contratto a titolo oneroso, concluso per iscritto per mezzo del quale una o più amministrazioni aggiudicatrici o enti aggiudicatori affidano l’esecuzione di lavori o la fornitura e la gestione di servizi a uno o più operatori economici il cui corrispettivo consiste unicamente nel diritto di gestire i lavori o i servizi che sono oggetto del contratto o in tale diritto accompagnato da un prezzo. L’aggiudicazione di una concessione di lavori o di servizi comporta il trasferimento al concessionario di un rischio operativo legato alla gestione dei lavori o dei servizi, comprendente un rischio sul lato della domanda o sul lato dell’offerta, o entrambi; la parte del rischio trasferito al concessionario deve comportare una reale esposizione alle fluttuazioni del mercato, per cui ogni potenziale perdita stimata subita dal concessionario non sia puramente nominale o trascurabile

 

Per scaricare la guida aggiornata dell’UTFP, clicca qui

Edinet - Realizzazione Siti Internet