Arpinge: lo “sblocca cantieri” delle casse professionali

Uno “sblocca-cantieri” privato ispirato alle migliori esperienze internazionali che inverte il paradigma pre-crisi ponendo la finanza al servizio dell’industria. Ecco in breve la carta d’identità di Arpinge S.p.A., nuova Società di Investimento in infrastrutture e immobiliare che opera nella logica del project financing

Non si tratta, dunque, di un semplice fondo immobiliare, infrastrutturale o strategico, ma di una società di investimenti controllata dalle tre principali casse previdenziali dei professionisti tecnici (Architetti e Ingegneri con Inaraccasa, Cipag per i geometri e dei periti industriali con Eppi), costituita secondo i canoni di governance delle migliori pratiche internazionali, operativamente flessibile e con un orizzonte di investimento coerente con il proprio ambito di attività.

Dopo la fase inziale di start up, le attività della società verranno presentate ufficialmente il 10 settembre presso l’Auditorium dell’Ara Pacis a Roma e il 12 settembre nell’ambito del 22° Forum di Scenari Immobiliari a Santa Margherita Ligure (GE).

La società ha concentrato la propria attenzione su iniziative bloccate dall’attuale crisi economica o dalla scarsità di capitali, individuando oltre 100 progetti di cui circa il 40% cantierabili fra il 2014 e il 2015. Per il 70% si tratta di opere infrastrutturali e per il 30% di investimenti immobiliari, connessi però alle infrastrutture o in qualche modo legati a concessioni o processi di riqualificazione e valorizzazione.

Costituita dalle casse di previdenza delle professioni tecniche del territorio e guidata dall’amministratore delegato Federico Merola, Arpinge S.p.A. è aperta ad altri investitori istituzionali e previdenziali che ne condividano obiettivi e valori;  con la sua attività si pone l’ambizioso obiettivo di dare una spinta agli investimenti nei propri settori di interesse dando anche un contributo indiretto alla crescita dell’intero Paese, considerando che fra infrastrutture e Real Estate è stimabile – in base ai parametri di contabilità nazionale – circa 1 miliardo di PIL aggiuntivo.

Edinet - Realizzazione Siti Internet