Demanio e Consip per la “Carta dei Servizi Immobiliari”

In occasione dell’edizione 2015 del MIPIM, il più importante evento internazionale per il settore del Real Estate, Assomimmobilaire (di cui Ezio Bigotti, Presidente di EXITone, è consigliere di giunta e presidente del tavolo tecnico per il facility management in ambito internazionale) ha riunito, presso il padiglione Italia, i comitati associativi ‘Industria dei Servizi Immobiliari’ e ‘Sviluppo Sostenibile’ per un focus sui temi dei servizi immobiliari e della riqualificazione sostenibile del patrimonio costruito.

Dagli interventi è emersa la volontà e l’obiettivo comune di modificare l’approccio ai servizi immobiliare per garantire effettivi risparmi alla pubblica amministrazione e, contestualmente, favorire gli investimenti nel settore.

Roberto Reggi, Direttore Generale dell’Agenzia del Demanio, ha dichiarato:

L’Agenzia del Demanio ha la responsabilità di gestione del patrimonio immobiliare dello Stato, oltre al recente compito di acquisire un ruolo di promotore di iniziative di valorizzazione degli immobili pubblici, tramite un’attività programmata, coordinata e strutturata di interlocuzione con i vari soggetti pubblici proprietari di immobili interessati allo sviluppo del patrimonio, in particolare gli enti locali; con vari interventi di razionalizzazione e rigenerazione urbana, determiniamo, inoltre, risparmi in spesa corrente e creiamo opportunità di lavoro per professionisti e imprese sul territorio.

Per favorire ulteriormente queste attività, utilizzando anche strumenti finanziari immobiliari, il Ministero dell’economia e delle finanze ha, inoltre, costituito la Società di Gestione del Risparmio Invimit, alla quale è stato assegnato il ruolo di “cerniera” tra soggetti pubblici proprietari di immobili e mercato, attraverso investimenti diretti e indiretti mirati a ridurre il debito pubblico e generare economie di scala crescenti sul territorio. Altro attore primario in questo ambito è la Cassa Depositi e Prestiti (CDP) che svolge anche un ruolo attivo di consulenza e supporto agli Enti Territoriali nel processo di valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico, nonché attraverso Cassa Depositi e Prestiti Investimenti SGR (CDPI) acquisisce immobili degli Enti pubblici che saranno valorizzati e collocati sul mercato.

In questi ambiti, la collaborazione con Assoimmobiliare continuerà ad alimentare un dialogo proficuo per costruire e condividere linee programmatiche per l’industria immobiliare e la valorizzazione del patrimonio pubblico ma anche privato.

Da parte di Domenico Casalino, Amministratore Delegato di Conisp, una riflessione riguardante il settore dei servizi agli immobili:

Le gare Consip per i servizi agli immobili pubblici sono una realtà profondamente radicata in Italia da oltre dodici anni che, grazie alle qualificate imprese del settore, ha ottenuto importanti riconoscimenti anche a livello internazionale. Mentre le stazioni appaltanti non qualificate continuano a bandire gare al prezzo più basso, deleterie per le imprese e per la Pubblica Amministrazione, la logica del contratto a prestazione caratterizza le più importanti convenzioni Consip in questo settore. Nelle gare di Facility Management, Servizio integrato energia e Multiservizio sanitario le gare Consip premiano la qualità, l’efficienza e la capacità di innovazione offerta dalle imprese, attivando efficienza per le amministrazioni, e dunque riduzione dei costi storici dei servizi. La chiave di volta del successo di Consip è la qualità dei bandi di gara, che garantiscono contemporaneamente alti livelli di servizio, la remuneratività delle commesse e l’efficienza della PA; una qualità che può essere garantita solo dall’esperienza e dalla competenza professionale di una centrale di committenza, in grado di realizzare gare complesse e introdurre strumenti contrattuali innovativi, che spesso le singole amministrazioni non sono in grado di gestire.

 

Fonte: MonitorImmobiliare.it

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet