Efficienza energetica negli edifici pubblici –  Intesa tra Anie e PIOP di Liguria e Lombardia

 (Apcom) – L’idea è di garantire qualità e sicurezza, attraverso l’innovazione tecnologica, nella progettazione di edifici d’interesse statale. Il protocollo d’Intesa firmato ieri tra Confindustria Anie (Federazione nazionale delle imprese elettrotecniche ed elettroniche) e il Provveditorato interregionale delle opere pubbliche in Liguria e in Lombardia mira a mettere in sicurezza scuole e altri edifici attraverso la definizione di un “Sistema Qualità” a cui riferirsi nella progettazione degli impianti elettrici, antintrusione e di contenimento energetico.

Le linee guida si baseranno sui “Capitolati tecnici”, strumenti operativi aggiornati sui principali prodotti e sulle soluzioni finalizzate al risparmio energetico, che Anie metterà a disposizione del ministero.

Lo Stato deve minimizzare il costo di acquisto delle proprie forniture per evidenti vincoli di Bilancio – ha osservato Guidalberto Guidi, presidente di Confindustria Anie – Ma può certamente svolgere un importante ruolo guida di orientamento della domanda verso prodotti dal contenuto innovativo elevato che l’industria nazionale è pronta a offrire”. In altre parole, secondo Guidi, “l’obiettivo della minimizzazione dei costi e dell’elevamento della qualità delle forniture non sono in contrasto se inquadrati in una logica di politica non meramente commerciale ma anche industriale”.

Positivo anche il giudizio del viceministro per le Infrastrutture Roberto Castelli: “E’ un passo in avanti notevole soprattutto dal punto di vista culturale. E poi coglie l’elemento sicurezza, soprattutto nelle scuole”. Secondo Castelli, ormai “siamo ‘condannati’ alla qualità. E quindi da un accordo del genere io vedo solo vantaggi. E anche se è vero che può sembrare che c’è qualche piccolo costo in più all’inizio, a lungo termine c’è un guadagno”.

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet