Precisazioni dell’ANIT sulla classificazione acustica degli edifici

L’ANIT (Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico e acustico) comunica che “Attualmente (gennaio 2012) non vi sono documenti legislativi nazionali che obblighino a classificare acusticamente le unità immobiliari o a rispettare una delle classi acustiche indicate nella norma tecnica UNI 11367”.
L’Associazione specifica che molti enti hanno pubblicato una notizia “errata e fuorviante”  indicando nel 1° gennaio 2012 la data di entrata in vigore dell’obbligo della classificazione acustica degli edifici, con lo scopo di promuovere corsi o altri eventi.
“La possibilità di certificare le prestazioni di isolamento ai rumori di un immobile – sottolinea comunque l’Associazione – può rappresentare, già da subito, un’effettiva opportunità per il settore real estate.
In particolare, i costruttori orientati alla proposta di immobili di alto pregio, “possono pubblicizzare in modo immediato le prestazioni di isolamento ai rumori dei propri edifici ed i committenti possono già richiedere specifiche caratteristiche a capitolato”. Pertanto, conclude Anit, “chi conosce oggi i contenuti della norma UNI 11367 sarà certamente avvantaggiato nel mercato del futuro”.
L’Associazione ha provveduto a muoversi in questa direzione realizzando un volume specifico sul tema, descrivendo in modo efficace e concreto tutti i temi della UNI 11367/2010 (“Classificazione acustica delle unità immobiliari”), la norma tecnica italiana che definisce per la prima volta la procedure per classificare acusticamente le unità immobiliari sulla base di misurazioni fonometriche eseguite sull’immobile. Oltre a dare indicazioni sulla procedura di classificazione e sulle tecniche di campionamento, il volume offre interessanti esempi di applicazione pratica.
Il documento sarà distribuito in occasione della manifestazione Klimahouse 2012 di Bolzano, in programma dal 26 al 29 gennaio.

Più informazioni su

Edinet - Realizzazione Siti Internet