Catania: la sicurezza antincendio è il tema del convegno organizzato da EXITone

Si è svolto questa mattina al Palazzo della Cultura di Catania il convegno “Il Sistema di gestione della sicurezza antincendio nelle strutture sanitarie: dalla norma all’attuazione” organizzato da EXITone in collaborazione con l’Istituto Informa.

L’incontro si è aperto con l’intervento dell’Architetto Teresa Villani, Ricercatrice presso l’Università La Sapienza di Roma ed esperta in riqualificazione degli edifici ospedalieri ai fini della sicurezza antincendio, che ha presentato il punto di vista del legislatore e le prospettive di ricerca in materia. La docente si è soffermata, in particolare, sugli aspetti innovativi della norma, sulle finalità del legislatore nel coniugare gli obiettivi di sicurezza con i princìpi di praticabilità degli interventi di adeguamento, secondo logiche di priorità derivanti dall’analisi dei rischi. Evidenziando i numerosi caratteri comuni tra la molteplicità degli aspetti da  includere nel progetto di adeguamento e considerando la sicurezza quale ambito trasversale, l’architetto Villani ha posto l’attenzione sui vantaggi di un approccio integrato, finalizzato a soddisfare, contestualmente, il maggior numero di requisiti richiesti, limitando i costi e incrementando la qualità globale degli interventi.

Grande spazio è stato, poi, dedicato al racconto dell’esperienza diretta dei progettisti. L’intervento dell’Ing. Giuseppe Amaro – Direttore Generale e Direttore Tecnico di Gae Engineering S.r.l.,società specializzata in progettazione di sistemi complessi nel campo antincendio ed Ex Vice-Comandante del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco presso il Comando di Torino si è concentrato sulla descrizione dei contenuti e delle ipotesi attuative del SGSA, con particolare riferimento all’attuale livello di implementazione delle previsioni della norma sul territorio nazionale, evidenziandone le opportunità e le criticità. Per meglio comprendere le possibili applicazioni delle previsioni della  norma e gli elementi di ripetibilità della proposta è stato presentato il case study sull’Istituto di Ricovero e Cura di Carattere Scientifico (IRCCS) di Candiolo (To). 

Il convegno è proseguito con l’intervento dell’Ing. Antonio Gesmundo – Dirigente presso l’ASL della Città di Torino, coordinatore delle attività per il controllo dei requisiti strutturali e tecnologici delle attività sanitarie private nella Città di Torino – che ha presentato un focus sulle amministrazioni pubbliche, focalizzandosi sui ruoli delle figure individuate dalla norma per l’attuazione del SGSA e sulle relative responsabilità. Un excursus normativo che partendo dall’approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, e passando dalla costruzione e dall’esercizio delle strutture sanitarie pubbliche e private (D.M. 18 settembre 2002) è giunto all’approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell’articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139 (D.M. 3 agosto 2015).

L’intervento seguente, riservato ad EXITone, ha visto prendere la parola il DG Alexandra Mogilatova e il Project Manager Leo Massari che hanno presentato il punto di vista di dell’Azienda in merito all’individuazione delle opportunità della norma e percorsi attuativi più utili, anche mediante la declinazione di modelli di Partenariato Pubblico Privato. Modelli applicabili, vantaggi per la pubblica amministrazione, rischi ricavi per l’operatore economico e percorso amministrativo sono stati i temi principali dell’intervento.

In conclusione, ha preso la parola l’Ing. Silvana Coppo – Responsabile Area Organizzativa e Direttore tecnico presso Poliedra Ingegneria Clinica S.r.l., nonché Ingegnere Clinico esperto nel governo dei processi organizzativo-gestionali e tecnico-manutentivi delle tecnologie biomediche, nella progettazione ospedaliera mirata all’allestimento tecnologico di nuove strutture sanitarie ed alla rifunzionalizzazione di aree esistenti, nell’implementazione di modelli organizzativi di gestione del rischio clinico. L’Ing. Coppo si è soffermata sulle apparecchiature biomediche, svolgendo un’analisi approfondita di un modello di gestione delle tecnologie biomediche, a supporto degli RSPP nella fase di redazione del DVR e della verifica periodica del mantenimento degli standard di sicurezza.

Edinet - Realizzazione Siti Internet